AVVISO A SOSTEGNO DELLA CREAZIONE DI PMI INNOVATIVE

Contributi per la creazione di start up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza e alle iniziative di spin-off della ricerca ai fini della valorizzazione economica dei risultati della ricerca e/o sullo sviluppo di nuovi prodotti, processi e servizi ad alto contenuto innovativo.

 

SOGGETTI BENEFICIARI:

possono presentare domanda di accesso alle agevolazioni le imprese costituite sotto forma di società di capitali (comprese le srl uni personali, le srl semplificate e le imprese cooperative di cui al DL179/2012 e quelle con mutualità prevalente ex art.2512C.C.) che si configurino in una delle seguenti tipologie:

  • Start up ad alto contenuto tecnologico: società di nuova creazione caratterizzate dalla presenza di processi produttivi altamente tecnologici ed innovativi in termini di output e/o di fattori produttivi;
  • Spin-off aziendali: nuove unità economiche altamente innovative e tecnologiche, costituite da alcuni soggetti provenienti da un’impresa esistente.
  • Spin-off accademici ad elevate competenze scientifiche: nuove unità economiche caratterizzate dalla presenza di processi produttivi altamente tecnologici ed innovativi in termini di output o di fattori produttivi, riconosciuti come tali nell’ambito degli appositi regolamenti emanati dall’ateneo di provenienza.

CONDIZIONI DI AMMISSIBILITA’:

Saranno ritenuti ammissibili i progetti presentati da PMI in possesso di tutti i seguenti requisiti:

  • Innovatività
  • Validità tecnico-economica
  • Equilibrio finanziario
  • Pretinenza del progetto con gli ambiti prioritari della strategia di specializzazione intelligente regionale RIS3

 

SPESE AMMISSIBILI:

Le spese ammissibili:

  • dovranno avere un ammontare compreso tra €30.000,00 e €500.000,00
  • dovranno riguardare:
  • Spese di costituzione (max €2.000,00)
  • Spese di locazione dei laboratori e della sede operativa (max €12.000,00 annui solo per un massimo di 12 mesi a partire dal mese di presentazione della domanda.
  • Macchinari, attrezzature, impianti hardware e software di stretta pertinenza dell’attività produttiva dell’impresa.
  • Acquisizione e locazione finanziaria di attrezzature scientifiche e di laboratorio;
  • Acquisto di brevetti, fino ad un massimo del 60% del totale del progetto ammesso.
  • Spese finalizzate alla partecipazione a fiere ed eventi (max € 10.000,00).
  • Consulenze esterne specialistiche nella misura massima del 10% del costo totale ammissibile del progetto rese da strutture specializzate organizzate in forma d’impresa, la cui attività risulti compatibile con la consulenza offerta, ovvero professionisti singoli o consulenti il cui curriculum formativo e professionale evidenzi adeguate competenze in materia.
  • Consulenze e/o accordi di collaborazione rese da istituti universitari e centri di ricerca pubblici nella misura massima del 20% del costo totale ammissibile del progetto.
  • Spese connesse allo sviluppo sperimentale di un brevetto e/o un prototipo, sostenute tramite una struttura esterna all’azienda beneficiaria del contributo.
  • Costo del personale dipendente e spese per materiali sostenute direttamente dall’azienda beneficiaria per lo sviluppo sperimentale di un brevetto e/o un prototipo per un massimo del 40% del costo totale del progetto ammesso.

MISURA DELLE AGEVOLAZIONI

L’agevolazione è concessa nel rispetto di quanto previsto dal Reg. (CE) n. 1407/2013 aiuti de minimis.

Il contributo concedibile consiste in un contributo a fondo perduto (in conto impianti e/o in conto esercizio) pari al 40% della spesa ritenuta ammissibile.

 

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di ammissione a contributo potrà essere presentata a partire dal 14 gennaio 2016 fino al 30 dicembre 2016.